G. Ungaretti: Grido, Silenzio

GRIDO
1928

Giunta la sera
Riposavo sopra l’erba monotona
E presi gusto
A quella brama senza fine,
Grido torbido e alato
Che la luce quando muore trattiene.

De Sentimento del tempo (Sogni e accordi)

 

CANTO TERZO
1932

Incide le rughe segrete
della nostra infelice maschera
la beffa infinita dei padri.

Tu, nella luce fonda,
o confuso silenzio,
insisti come le cicale irose.

De Sentimento del tempo (La morte meditata)

 

SILENZIO STELLATO
1932

E gli alberi e la notte
Non si muovono più
Se non da nidi.

De Sentimento del tempo (L’amore)

 

Referencias:
Sentimento del tempo di Giuseppe Ungaretti – Letteratura italiana Einaudi
Giuseppe Ungaretti: Vita d’un uomo – 106 poesie 1914-1960. Arnoldo Mondadori Editore
A. Delfino, S. Di Gregorio, G. Di Salvo, Ch. Felli,: Il viaggio di una vita

, , ,

Comments are closed.